“L’ALTrA CUCINA 2015”

heinz.php

 

Si terrà domani 23 dicembre 2015 “L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore”, l’iniziativa promossa da Prison Fellowship Italia Onlus in collaborazione con il Rinnovamento nello Spirito Santo all’inizio del Giubileo della Misericordia, per offrire a centinaia di detenuti e detenute un pranzo natalizio preparato da chef “stellati” e servito da testimonial d’eccezione del mondo dello spettacolo, della musica, del cinema, della televisione e del teatro.

Dopo il felice esito della prima esperienza realizzata il 24 dicembre 2014 nel carcere di Rebibbia, quest’anno, l’iniziativa in programma il 23 dicembre 2015, verrà realizzata ancora simultaneamente a Rebibbia (Roma) e per la prima volta a Casal del Marmo (Roma), Opera (Milano), Sant’Anna (Modena), Pagliarelli (Palermo).

Nella Casa Circondariale femminile di Rebibbia sarà Heinz Beck a cucinare per 340 detenute. Il pranzo verrà servito alle ore 13.00 con l’aiuto e la partecipazione di Luca Barbarossa, Pamela Villoresi, la Compagnia del Bagaglino (Pamela Prati, Enzo Piscopo, Carlo Frisi, Martufello), il comico di Made in Sud Marco Capretti, Valeria Marini, Sara Galimberti, Francesca Fialdini, Franco Di Mare, Adriana Pannitteri. Salvatore Martinez, presidente RnS, sarà presente a Rebibbia.

Nella Casa di reclusione Opera di Milano, Filippo La Mantia preparerà il pranzo per 60 detenuti del carcere, riuniti per l’occasione con i loro familiari (spose, mamme, figli, fratelli per un totale di 250 persone);  parteciperanno Edoardo Bennato, Lorella Cuccarini, i comici di Zelig e Colorado (Renzo Sinacori, Nando Timoteo, Max Pieriboni, Francesco Rizzuto, Beppe Altissimi), Daniela Javarone, Giampiero Ghidini, Paolo Limiti, Alessandro Banchero. Il pranzo inizierà alle ore 13.00 per proseguire nel teatro del carcere con uno spettacolo per i detenuti. Sarà presente mons. Pierantonio Tremolada, vescovo ausiliare della Diocesi di Milano, e Marcella Reni, Presidente di Prison Fellowship Italia Onlus.

Nell’Istituto Penale Maschile e Femminile per Minorenni di Casal del Marmo Marco Moroni si occuperà del pranzo per i 70 detenuti divisi in tre sezioni, due maschili e una femminile. Prima del pranzo, alle ore 10.00, i minori verranno riuniti nel teatro dove si esibiranno Mariella Nava, Annalisa Minetti, Fioretta Mari, Linda Batista, la cantante Ida Elena De Razza, Beatrice Fazi, i comici Gianfranco D’Angelo, Gabriele Marconi, Nino Taranto, Demo Mura, Mario Zamma. Saranno presenti mons. Paolo Selvadagi, vescovo ausiliare della diocesi di Roma per il settore Ovest e Mario Landi, coordinatore nazionale RnS.

Nella Casa circondariale Sant’Anna di Modena Carmine Giovinazzo, campione di MasterChef, insieme a cinque colleghi, cucinerà per 40 detenute e 300 detenuti. Anche qui, prima del pranzo, alle ore 11.30, i detenuti avranno la possibilità di riunirsi nella “falegnameria” per uno spettacolo in cui si esibiranno Fiordaliso, Alessandro Greco e Beatrice Bocci. Sarà presente Amabile Guzzo, direttore RnS, insieme a volontari di Prison Fellowship Italia.

A Palermo, nella Casa Circondariale Pagliarelli, 49 detenute potranno festeggiare insieme ai familiari (160 persone) grazie allo chef Giampiero Colli. I maestri pasticcieri Giovanni Cappello e Francesco Perrone della COINPAT prepareranno dal vivo cassate e cannoli siciliani per i detenuti. Allieteranno il pranzo che verrà servito alle ore 13.00, i famosissimi comici siciliani Ficarra e Picone e l’attore Tony Sperandeo. Parteciperà Stefania Petyx. Sarà presente il Vescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, e  Luciana Leone, direttore edizioni RnS.

Saranno presenti circa 30 volontari del Rinnovamento nello Spirito Santo e di Prison Fellowship Italia per ogni carcere, insieme ad animatori che guideranno momenti di canto e preghiera.

La realizzazione dei pranzi è stata possibile grazie a: Verrigni, Coco Mat, Agrifiliera, Tavina, Ferrarelle, Oleificio Toscano, Loison, Bisol, Pasini, Fondazione Alleanza del RnS Onlus, Fondazione “Italiani per l’Italia”, gli chef Carmine Giovinazzo e Giampiero Colli, Pasticceria Biasetto.

Inoltre si segnala che

  • a Roma, per le detenute di Rebibbia e per la sezione maschile di Casal del Marmo, Verrigni (antico pastificio rosetano dal 1898, produce una speciale pasta, ottenuta attraverso la macinatura del grano duro con macine di pietra ed impastata con l’acqua del Gran Sasso) offrirà confezioni regalo;
  • a Roma, per i figli delle detenute di Rebibbia e per le ragazze della sezione femminile del carcere di Casal del Marmo, Coco Mat (fondata ad Atene nel 1989, leader nel mondo per la produzione del “sistema letto”) regalerà cuscini a forma di cuore;
  • a Palermo, ai detenuti del carcere Pagliarelli saranno regalate delle magliette dal Comitato Regionale di Servizio del Rinnovamento nello Spirito Santo. (di Martina D’Onofrio).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *